Alleanza per lo sviluppo dello spazio sud-alpino (ITAT 3029)

Il progetto SAR getterà le basi comuni di posizionamento e di comunicazione per lo spazio sud-alpino. La comunicazione e l’orientamento strategico potranno quindi essere gestiti in modo sostenibile. Il progetto fornisce una risposta comune all’accesa questione del futuro sviluppo demografico, sociale ed economico della parte intralpina dello spazio sud-alpino… 

Kernarbeitsgruppe Süd Alpen Raum

Lo spazio sud-alpino intralpino si è sviluppato con ritardo negli ultimi anni perché non dispone del necessario potenziale umano. Decisivi per la scelta del luogo in cui vivere stabilmente sono, oltre ai difficili fattori di posizionamento, anche le “forze motrici” emotive, come la famiglia, gli amici, i punti di riferimento paesaggistici e i valori locali. Il progetto parte da entrambe le parti: sia dalle forze motrici che dai fattori di posizionamento. L’obiettivo del progetto è quello di riunire le aree periferiche della Carinzia, del Tirolo, dell’Alto Adige con le città di Spittal, Hermagor, Lienz e Brunico, al fine di creare una piattaforma/un marchio/una presenza comune. Il progetto è il punto di partenza organizzativo e strategico per rivalorizzare lo spazio sud-alpino e orientarlo al futuro. 

Il progetto si basa sui seguenti approcci strategici: 

  • Un chiaro posizionamento e la comunicazione di un territorio vivibile in contrapposizione alle zone ad alta concentrazione urbana come Bolzano, Innsbruck o Klagenfurt. 
  • Lo sviluppo di almeno 3 temi che in futuro saranno portati avanti congiuntamente lungo l’asse principale Spittal/Hermagor – Lienz – Brunico. In questo modo, temi come l’istruzione superiore, la mobilità o le reti a valore aggiunto potranno essere elaborati o presentati congiuntamente in futuro. 
  • La preparazione congiunta del tema “Rimanere e venire” (parola chiave: potenziale umano). La focalizzazione sarà posta sull’asse Spittal/Hermagor – Lienz – Brunico. Questo è l’asse con i collegamenti di trasporto e funzionali più forti. 

I partner del progetto sono la Regionsmanagement Osttirol e la GAL Regionalmanagement Val Pusteria. In qualità di partner associati al progetto, le quattro città di Lienz, Brunico, Spittal an der Drau e Hermagor, insieme ai seguenti sei GAL, sostengono GAL Regione Hermagor, GAL Nockregion Oberkärnten, GAL Großglockner Mölltal-Oberdrautal, GAL Alto Belluno, GAL Open Leader, GAL Euro Leader.